Glance and Many Avenues (Live at Apex, Göttingen 2013)

Reciprocal Uncles With Ove Volquartz

CD
Apr 2015

Tracklist

1. Schönberg slides on boulevard Dali.
2. Flowerpiercers on Cecil rd.
3. Zögernd in der Weberngasse
4. Blaues Schichtengeflecht
5. Act not re-act
6. Graciously flowing shadows
7. Almost presto

Credits

Gianni Mimmo _ soprano saxophone
Ove Volquartz _ bass and contrabass clarinets
Gianni Lenoci _ piano
Cristiano Calcagnile _ drums

 

Music _ Instant compositions by Calcagnile, Lenoci, Mimmo, Volquartz
Live recording _ March the 19th, 2013, at The Apex, Göttingen, Germany
Mixing _ Cristiano Calcagnile
Mastering _ Maurizio Giannotti, New Mastering Studio, Milano, Italy
Graphics _ Mirko Spino
Production _ Reciprocal Uncles
Executive production _ Gianni Mimmo for Amirani Records

Thanks to Andreas Thamm for his precious help

Glance and Many Avenues (Live at Apex, Göttingen 2013)

Reciprocal Uncles With Ove Volquartz - Graciously Flowing Shadow by Amirani Records

Rockerilla
Massimo Marchini

Reciprocal Uncles è un realtà ben conosciuta fra gli amanti della musica nuova. Se da un lato possiamo asserire che il free jazz è la radice di questi voli pindarici, il vero motore di questa come delle altre opere nelle quali è coinvolto il genio di Gianni Mimmo, è l’aggettivo free.

Carezze a teneri fiori notturni, frattali cascate piroclastiche di note roventi in una perfetta sincretica ricerca poetica e lessicale. Volquartz danza in pleniluni di ripida estasi sopra le vivide increspature del pianoforte di Lenoci, argonauta assai noto ai nostri lettori. Calcagnile segna un tempo trafugato a Kronos in favore di Aion. Mimmo fa ancora una volta del sax soprano un organo vitale, respirando note di spontanea fioritura.

Ettore Garzia

Un disco complesso e superlativo da un lato e totalmente enigmatico dall'altro, dove la creazione d'arte è dietro l'angolo, imbastita in moto perpetuo, che tuona e risuona nell'ambiente sonoro presentando un fascino estraniante.

L'isola che non c'era
Alberto Bazzurro

Musica ora distillata, volatile, ora più densa, nervosa, sempre nel segno di un invidiabile senso della struttura, della forma.